La storia

L’Azienda Agraria Ferriera ha sede nelle colline di Santa Maria dell’Arzilla: un piccolo centro di campagna, tra Pesaro e Fano a due passi da Candelara: un antichissimo paese di epoca romana. L’Azienda Agraria Ferriera nasce agli inizi degli anni ’80 dalla passione di Rosanna e Remo per la terra, il sole e i loro frutti. Il terreno e la sua esposizione è ideale per la viticoltura, così, da subito, l’attività si orienta verso la coltivazione di uve Bianchello, Sangiovese, Verdicchio e Chardonnay. Appena la produzione risulta ben avviata e di sicura soddisfazione, si cercano nuovi orizzonti e si decide per la coltivazione di ulivi. Inizialmente solo pochi esemplari, per sfruttare una parte di terreno rimasto vergine e, successivamente, grazie ai risultati incoraggianti, se ne piantano ancora, fino a coprire il terreno rimasto. Ed ecco che oggi qualche litro d’olio, dal profumo intenso, accompagna le pietanze dei clienti. All’inizio del nuovo millennio nascono nuove idee da sviluppare per sfruttare al meglio l’eccellente produzione di uve. Il parere di un esperto enologo, Roberto Potentini, conferma l’intuizione e dà il via ai primi imbottigliamenti. Nel 2004 il Bianco di Remo, il Rosso di Remo, il Rosi Rubeo e il Rosi Albus sono i primi a dare forma ad un nuovo successo.